Detenzione di gatti

Per il bene dei gatti

- Dentro o fuori? I gatti d’appartamento hanno maggiori aspettative di vita, ma non dispongono di uno spazio vitale così vario come i gatti in libertà. Attenzione: non bisogna mai rinchiudere in appartamento un gatto abituato a vivere in libertà!
- Soli o in compagnia? I gatti d’appartamento non andrebbero mai tenuti da soli.
- I gatti andrebbero castrati per evitare che ne vengano rinchiusi ancora di più nei ricoveri.
- Lo spazio vitale del gatto dovrebbe essere arredato a misura di micio: posti di osservazione elevati e morbide cucce protette e al riparo dalla luce.

Il gatto e l'uomo

Non si sa se sono stati i gatti ad avvicinarsi all’uomo, perché i suoi granai pullulavano di topolini, o se è stato l’uomo a decidere di allevare per primo dei piccoli e teneri mici. Ciò che si sa è che il gatto proviene dall’Africa e più precisamente dall’Egitto.

Animale solitario con una vena sociale

Se viene insegnato loro da piccoli, i gatti possono benissimo convivere con altri animali della loro specie. Anzi, i gatti d’appartamento non andrebbero mai tenuti soli. Gli esseri umani, che oltretutto durante il giorno sono spesso assenti, non possono certo sostituire un altro gatto.

Al tepore della stufa

I gatti amano i posticini caldi, morbidi e al riparo dalla luce. Niente di più semplice che lasciare socchiusa la porta dell’armadio, posare dei vecchi panni sugli scaffali o scatole di cartone in tutta la casa. Anche se l’appartamento può sembrare un po’ in disordine, con tutti questi piccoli nascondigli al vostro gatto sembrerà di essere in paradiso.

Topi o Whiskas?

La principale dieta alimentare dei gatti era costituita da piccoli mammiferi, uccellini e altri animaletti. Oggi, le scatolette di cibo per gatti contengono soprattutto manzo, salmone e selvaggina... insomma tutto quello che piace anche a noi. Ma anche un micio ben nutrito ama andare a caccia, un comportamento che mantiene anche quando ha la pancia piena.

Appartamento o spazi liberi?

I gatti possono essere tenuti in appartamento a condizione che prima non fossero gatti in libertà e che siano almeno in due (con una camera per gatto!). L’appartamento deve tuttavia essere arredato a misura di micio, con angoli tranquilli, posti di osservazione e cucce protette e riparate a mo' di tana.